lunedì 13 gennaio 2014

Petizione al Parlamento / Una PROPOSTA di LEGGE EGUALITARIA sulla SCELTA del COGNOME dei figli


Basta esporsi alle condanne della Corte Europea!
Una buona legge sul   COGNOME dei FIGLI è possibile

di Iole Natoli
Testo della PETIZIONE  
La bozza di Ddl sul cognome dei figli, che sarebbe in discussione in apposite commissioni istituite da Cecilia Guerra, del Dipartimento delle Pari Opportunità, se rispondente a quanto già diffuso dalla stampa VIOLEREBBE l’art. 14 della Convenzione col far dipendere l'attribuzione del cognome materno dal "consenso"   del padre, evidente e offensivo residuo di un'incallita tradizione patriarcale. Se non si vuole un secondo ricorso alla Corte Europea con nuova e inevitabile condanna, sarà meglio adottare la SOLUZIONE seguente.
Art. 1 - Cognomi del figlio, REGOLA BASE
Doppio cognome, con priorità sequenziale del cognome materno per PROSSIMITÀ NEONATALE (in base cioè all’effettiva relazione esclusiva figlio-madre al momento della nascita), salvo diverso accordo sull’ordine dei cognomi espresso per iscritto all’Ufficiale di stato civile dai genitori, all’atto della registrazione anagrafica. 

L’ordine dei cognomi ricevuti non può incidere sulla futura libertà del figlio di decidere quale dei suoi cognomi attribuire alla propria discendenza.
Art. 2 - Cognomi del figlio, POSSIBILITÀ ALTERNATIVA
In alternativa al doppio cognome è prevista l’attribuzione di un cognome unico a scelta (materno o paterno) SOLO nel caso di DICHIARAZIONE CONCORDE di entrambi i genitori resa all’Ufficiale di stato civile all’atto della registrazione anagrafica.
Con ciò si saranno anche AZZERATE TUTTE LE DIFFICOLTÀ e le ridicole soluzioni bizantine del sorteggio o dell’ordine alfabetico (che peraltro porterebbe negli anni alla scomparsa di taluni cognomi), nonché le perdite di tempo dell’Ufficiale di stato civile, NON POTENDO PIÙ CONFIGURARSI ALCUN DISACCORDO da dover dirimere.
Il resto viene di conseguenza. Chi volesse vedere come articolare le norme per figli adottivi ecc. può leggere la mia prima petizione sul DOPPIO COGNOME PARITARIO (change.org -> ) in 10 articoli di legge, che prevede anche la possibilità per il figlio maggiorenne di modificare secondo i suoi desideri le scelte fatte dai genitori per lui, al suo arrivo nel mondo.

Milano, 12 gennaio 2014

©Iole Natoli

Nessun commento:

Posta un commento